terapie vibrazionali

Aspetti scientifici delle terapie vibrazionali energetiche

Questo mese tratteremo alcuni concetti relativi alle terapie di bioenergetica e cioè a quelle tecniche che ci permettono di lavorare sulla bioenergia, fra le quali, visualizzazione creativa, cristalloterapia cromoterapia e Pranoterapia, materie insegnate presso Sana university.

Partiamo dalla pranoterapia

Cominciamo col definire il termine “biopranica”, ma ancora prima il concetto di “prana”. Il termine prana deriva dai due termini sanscriti “pra” e “na”. Pra che significa unità fondamentale e “na” che significa energia. “Prana” cioè energia che è alla base di ogni cosa, che unifica tutto, la parola indica anche alito vitale, soffio e respiro.

“Biopranica” è un termine affermatosi negli ultimi anni, specialmente in Europa, usato per definire e modernizzare l'antica arte della Pranoterapia: la terapia che utilizza il prana come veicolo curativo. La Pranoterapia è riconosciuta la madre di tutte le pratiche energetiche, poiché l'uomo l'ha da sempre utilizzata in maniera spontanea come immediato rimedio contro le patologie psicofisiche.

Aspetti scientifici della biopranoterapia e meccanismo della produzione del prana

Iniziamo col dire che la pranoterapia avviene attraverso la somministrazione di varie tipologie di onde e bio-onde su banda elettromagnetiche dalle mani del biopranoterapeuta. Tali onde terapeutiche sono state denominate “chirofrequenze”(chiros=mani).

il desiderio di curare attiva la volontà terapeutica che agisce sulla corteccia cerebrale che a sua volta attiva la produzione di onde alfa cerebrali le quali stimolano il sistema limbico e l'ipotalamo (siti nel cervello) che determinano l'iper-funzione del sitema nervoso vegetativo parasimpatico con conseguente vasodilatazione dei coni capillari nel derma delle mani e maggior afflusso di sangue (e conseguente calore localizzato) da ciò segue l'emissione di onde elettromagnetiche(le chirofrequenze)a bassa e alta frequenza.

Importante ricordare che le onde ad alta frequenza(infrarossi) vengono modulate e organizzate in “treni d'onda coerenti”dalle onde a bassa frequenza,(simil-alfa). Dall'azione sincronica dei due tipi di onde si sviluppa un effetto laser che organizza e concentra gli infrarossi, aumentando la temperatura nelle mani mantenendo la temperatura invariata nel resto del corpo. Da questo ne deriva che il prana è energia organizzata e concentrata per uso terapeutico, volontario e consapevole. Non occorre infatti una produzione maggiore di calore da parte del corpo per ottenere un aumento di temperatura localizzata, ma basta la messa in fase di tutte le onde termiche.

Queste onde hanno un potere molto penetrante e risolutivo, infatti oltre a modulare gli infrarossi, producono nel paziente,una modifica a livello cerebrale delle onde delta, theta, alfa, beta e gamma con modifiche che interessano cellule, organi e apparati. Ma la cosa più interessante è che queste modifiche permangono nel paziente anche dopo il trattamento. Questo è l'effetto prodotto dalle chirofrequenze praniche a bassa frequenze. Queste modifiche avvengono in simultanea anche al terapeuta e questo spiega il funzionamento dell'emissione del prana: dalle onde alfa si arriva alle chirofrequenze.

Andiamo ora ad analizzare nel dettaglio l'interazione di queste onde nella loro funzione terapeutica e l'azione specifica nell'organismo.

Onde ad alta frequenza: raggi infrarossi e ultravioletti

Iniziamo considerando le proprietà e caratteristiche delle onde elettromagnetiche ad alta frequenza ed dei loro effetti biochimici-elettrici: parleremo quindi dei raggi infrarossi e ultravioletti anche in relazione alle chirofrequenze, di cui sono elementi costitutivi.

E' indispensabile cercare di comprendere come il prana, similmente alla energie elettromagnetiche della Natura, operi sul nostro corpo, apportando quelle modifiche biochimiche e bioelettriche atte al ripristino dell'omeostasi e dei suoi ritmi biologici, e i conseguenti effetti fisiologici e terapeutici. La comprensione di questi meccanismi . A queste azione dobbiamo tener presente come l'azione primaria del calore delle chirofrequenze, regolarizzi la frequenza vibratoria delle cellule dell'organismo.

PRESSO IL CENTRO “LA SORGENTE” A SERMIDE è possibile sottoporsi (fra le tante tecniche) a trattamenti di Pranotearapia rivolti trovare beneficio da:

  • Disturbi muscolari e ossei -cervicali -lombalgie -infiammazioni
  • Disturbi psicosomatici : Ansia-depressione-stress ecc.
  • Riequilibrio generale e rafforzamento generale.
  • Terapia del dolore. Benessere generale.

Queste terapie vanno a coadiuvare e complementare le cure mediche in corso.

POTETE CHIAMARE PER INFORMAZIONI. IL PRIMO APPUNTAMENTO è GRATUITO E SENZA IMPEGNO RIVOLTO SOLO A DARVI LE GIUSTE INFORMAZIONI. TEL.338.3811392